Che cos’è la meditazione?

Quando sentiamo la parola “meditazione” ci viene in mente una pratica spirituale, mistica o esoterica, e se ti dicessi che la meditazione è molto altro? Ma soprattutto che oltre a essere una pratica religiosa/filosofica è anche una pratica scientifica che può aiutarci a raggiungere un miglior benessere psico-fisico?

Come molti degli argomenti che trattiamo in questo blog, anche la meditazione non può essere spiegato in un’unica pratica, ce ne sono tante e di tanti tipi diversi, ma partiamo dalla base;

in cosa consiste la pratica della meditazione?




La meditazione (Dal latino meditatio, riflessione) è in genere una pratica che ha il fine di raggiungere una maggiore padronanza delle attività e dei processi mentali, in modo tale da rendere capace la mente di concentrarsi su un solo pensiero, magari un concetto superiore o un preciso elemento della realtà;



mettendo a tacere il chiacchierio di sottofondo e creando un ambiente sicuro, quieto e pacifico. Attenzione però, questa è una definizione che generalizza questa pratica.


Infine parliamo delle basi scientifiche che confermano un concetto ormai messo in pratica da tantissime persone, ovvero che la meditazione, in qualsiasi sua corrente di pensiero e pratica, è un’abitudine sana e necessaria nella propria vita, come un’alimentazione bilanciata o l’attività fisica;

ci sono stati parecchi studi, condotti dagli anni 70 su una tecnica meditativa specifica:

la Meditazione Trascendentale. Questi studi hanno dimostrato l’efficacia della meditazione nella diminuzione di ansia e stress e nel miglioramento della salute. Successivamente furono condotte ulteriori ricerche e meta analisi coinvolgendo altri metodi di meditazione.


In conclusione possiamo dire che la meditazione non ha come prerogativa una religione, un malore o una filosofia spirituale, è un’abitudine sana che dovrebbe far parte del quotidiano della nostra società.

5 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti